L’abate C. by Georges Bataille

By Georges Bataille

Show description

Read Online or Download L’abate C. PDF

Similar personality books

Solidarity and Prosocial Behavior: An Integration of Sociological and Psychological Perspectives (Critical Issues in Social Justice)

The subject of prosocial habit (e. g. equity, harmony, and altruism) has lately shifted again into the heart of awareness in numerous disciplines, starting from economics throughout sociology and psychology in the direction of biology. it's now a well-accepted truth in all human sciences that human habit isn't continually ruled via egotism and egocentric explanations.

György Ligeti : beyond avant-garde and postmodernism

This monograph is an authoritative learn of the œuvre of 1 of crucial composers of our time. For the 1st time, Ligeti’s key works are awarded within the context in their drafts and sketches. His own and inventive improvement is determined forth and illuminated, and his imperative compositions are analyzed and reinterpreted, in line with precise experiences of the rankings and drafts, in addition to on own conversations with the composer.

Interpersonal and Intrapersonal Expectancies

Do our expectations approximately ourselves and approximately others have any impact on our genuine reports? Over fifty years of study experiences recommend not just that this is often the case, but in addition that our expectations can form different people’s event in several contexts. every now and then they could support, yet different instances they could do damage as a substitute.

Additional info for L’abate C.

Sample text

Un largo squarcio chiaro, a occidente, era sbarrato da nuvole nere. Il cielo era già scuro. , stravolto, coi capelli scomposti, mi parlava, ma nel rombo del vento coglievo solo parole inintelligibili. Dietro di lui vidi Éponine sorridere incredula, sopraffatta dalla felicità. II La torre Nel riconoscere Éponine che era lo scandalo del paese e che, passando, non mancava mai di invitarlo all’amore (se lo vedeva per la strada, rideva, schioccava allegramente la lingua come per chiamare un cane e gridava: «Ehi, verginella!

Allora si dette dello stupido, mi parve stanco di se stesso. Teneva a me non meno che agli amici che frequentava, ma, diceva, avevo ai suoi occhi il torto di costringerlo a riflettere; non mi perdonava facilmente una sobrietà poco consona ai suoi gusti e anche il fatto di essermi rassegnato alla perdita del patrimonio. (Lui invece aveva conservato il suo, con raggiunta di una parte che Robert gli aveva ceduto). Ciò che mi irritava e al tempo stesso mi attirava in lui era quella pesantezza indifferente e per così dire estenuata che gli conferiva il fascino di un brutto sogno.

Volli parlare a tutti i costi. Parlai ancora dell'uomo a cui un aiutante conficcava una spada nel petto, parlai delle foto che mi avevano colpito, degli svenimenti fra il pubblico provocati dell’operazione. Germaine ascoltò senza aprir bocca, con aria interessata, ma era come se l’angoscia l’avesse tirata indietro. Era scollata da sembrare nuda. Aveva l’aria di offrirsi e negarsi nello stesso tempo. Con l’espressione di chi non abbia scampo, pure pareva decisa a trarre partito da quel disagio. Si era chiusa in un mutismo inammissibile che sembrava pesarle non meno che a me.

Download PDF sample

Rated 4.42 of 5 – based on 20 votes